SOD Superossido Dismutasi

È un processo enzimatico che avviene nel nostro corpo ed è, in pratica, la trasformazione dei radicali liberi in sostanze innocue.

Per tale motivo, usare integratori alimentari il cui principio attivo è la superossido dismutasi, è molto utile per combattere le gli effetti causate da diverse patologie

Funzione

Il nostro organismo, crea normalmente radicali liberi, in particolare quelli dell’ossigeno o ROS, durante processi di produzione di energia e di difesa immunitaria. I radicali liberi, come l’anione radicale superossido, sono sostanze molto reattive perché contengono un elettrone spaiato. Ciò rende queste molecole particolarmente instabili e continuamente alla ricerca dell’elettrone mancante, che cercano di sottrarre alle molecole vicine, rendendole a loro volta instabili. Questo meccanismo è chiamato ossidazione ed è alla base dell’invecchiamento cellulare e della maggior parte delle malattie da accumulo di radicali liberi.
Normalmente nel nostro organismo la produzione di ROS è controllata da enzimi ad azione antiossidante, come la superossido dismutasi o SOD e da molecole contenute nei cibi. In caso di patologie o di malfunzionamento di questo sistema di controllo, viene alterato l’equilibrio a vantaggio di una maggiore concentrazione di radicali liberi.

Tale fenomeno prende il nome di stress ossidativo e può manifestarsi in loco, ma può via via coinvolgere i tessuti circostanti. Il tessuto nervoso è uno dei più suscettibili all’attacco dei dai ROS perché presenta un metabolismo più attivo.

La SOD neutralizza rapidamente l’anione radicale superossido, il primo e più tossico di una lunga catena di radicali liberi. Quindi, la SOD gioca un ruolo centrale nella risposta dell’organismo al danno da ROS

superossido dismutasi

Dismutazione

Come si intuisce dal nome, l’enzima SOD dismuta il superossido. La dismutazione è un particolare tipo di reazione nella quale avvengono contemporaneamente due reazioni opposte, un’ossidazione e una riduzione, su due molecole uguali. L’enzima Superossido Dismutasi SOD prende due radicali superossido, strappa via l’elettrone in più dal primo e lo trasferisce al secondo. In questo modo una delle due molecole perde l’elettrone in più e diventa ossigeno molecolare O2, l’altra si ritrova con un elettrone in più e, dopo aver legato due ioni H+, diventa acqua ossigenata H2O2.
Poichè anche l’acqua ossigenata H2O2 è un composto pericoloso, la cellula cerca di distruggerla nel più breve tempo possibile.usando l’enzima Catalasi.

L’enzima Superossido Dismutasi SOD in Medicina

superossido dismutasiL’enzima Superossido Dismutasi SOD ha recentemente guadagnato notorietà perchè si è scoperto che è implicato nella Sclerosi Laterale Amiotrofica. Questa è una grave malattia degenerativa che porta alla morte selettiva dei motoneuroni nel sistema nervoso centrale e nel midollo spinale, e porta ad una paralisi progressiva e irreversibile nel giro di pochi anni.
La maggior parte dei casi di SLA si verificano in età adulta e la sua causa era, fino a poco tempo fa, sconosciuta. Circa il dieci per cento dei casi di SLA sono ereditari, provocati da mutazioni genetiche che vengono trasmesse ai figli. Una ricerca ha da poco dimostrato che una di queste mutazioni si trova nel gene che codifica per l’enzima SOD. Gli scienziati stanno ora studiando il ruolo dell’enzima Superossido Dismutasi SOD in questa malattia sperando di scoprire qualcosa che porti a nuovi trattamenti e a cure più efficaci.

L’enzima Superossido Dismutasi SOD – La salute della Pelle

superossido dismutasiLa nostra pelle è l’unica barriera protettiva che abbiamo per difenderci dagli agenti esterni e, il suo ruolo, è di proteggere il nostro organismo dagli stimoli nocivi: raggi UVA, aggressioni chimiche da contatto, aggressioni meccaniche dovute allo strofinarsi, aggressioni dovute all’eccessivo caldo o freddo ecc.
Queste aggressioni provocano vari danni alla pelle, alcuni lievi come i banali rossori ed altri molto più gravi come l’invecchiamento cutaneo e la cellulite.
L’enzima Superossido Dismutasi SOD, per le caratteristiche appena descritte, ha la capacità di inattivare i radicali liberi ma, per trasmettere questa caratteristica in un prodotto a uso cosmetico, si dovrà fare in modo che l’enzima sia in grado di operare efficacemente.

In natura la SOD si esaurisce progressivamente mentre svolge il suo compito e vengono sostituiti continuamente da nuovi enzimi.
L’uso cosmetico dell’enzima SOD svolge eccellentemente il suo compito soltanto se ha un grado di purificazione altissimo tale da garantire l’assenza di radicali liberi in esso.
Solo così, la SOD, quando viene applicata sulla pelle attraverso il cosmetico scelto, entrerà nell’epidermide e potrà svolgere il suo ruolo anti radicali liberi.

Bibliografia

P. Pasinelli and R. H. Brown (2006)  Molecular biology of amyotrophic lateral sclerosis: insights from genetics.  Nature Reviews Neuroscience 7, 710-721.
J. A. Imlay and I. Fridovich (1991)  Assay of metabolic superoxide production in Escherichia coli.  Journal of Biological Chemistry 266, 6957-6965.
I. Fridovich (1989) Superoxide dismutases. Journal of Biological Chemistry 264, 7761- 7764.
E. D. Getzoff, J. A. Tainer, P. K. Weiner, P. A. Kollman, J. S. Richardson and D. C. Richardson (1983) Electrostatic recognition between superoxide and copper, zinc superoxide dismutase. Nature 306, 287-290.

Il Fungo Siberiano Chaga ha la più alta quantità di SOD di tutti i nutrienti finora scoperti, esso ne contiene ben cinquanta volte di più degli frutti  e altri funghi medicinali.

Confronto dei livelli di SOD attivi in alcuni frutti e funghi medicinali rispetto al Chaga.

(kunit SOD eq per Liter)

Fonte: Ingram, Cass. D.O. Wild Forest Chaga. The King of All Herbs, Mushroom of Immortality. 2010.

CHAGA SIBERIANO 3.781
MANGOSTANO 758
NONI 385
MAITAKE 85
CORDYCEPS 81
AGARICUS 24
REISHI 23

Trattamento per 30 giorni

fungo chaga

39.00 Acquista

Trattamento per 90 giorni

fungo chaga

116.99  79.00 Acquista

La Tua Opinione Conta!

Clicca Mi piace ed entra a far parte della nostra Community su Facebook

2017-07-13T00:16:02+00:00

Questo sito utilizza cookies per agevolare la navigazione. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Dettagli

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi