Acido Clorogenico

Che cos’è l’ acido clorogenico

Prima di parlare degli effetti che può avere sull’organismo umano, cerchiamo di capire che cos’è l’ acido clorogenico e come viene ricavato.

L’ acido clorogenico, chimicamente parlando, è l’estere dell’acido caffeico e con l’acido chinico. In parole più semplici, si forma attraverso una serie di reazioni da sostanze meno complesse. L’aspetto più importante di questa molecola è la sua origine naturale. Infatti, è presente in diversi alimenti comunemente consumati come il caffè, le patate e le prugne.

Caratteristiche

Una delle caratteristiche più interessanti di questa sostanza, è la sua azione antiossidante. Gli antiossidanti sono composti che si oppongono alle reazioni di ossidazione (comuni nel corpo umano) e che contribuiscono a lottare contro i radicali liberi, molecole polarizzate che favoriscono l’invecchiamento precoce dell’organismo.

Come si ricava l’ acido clorogenico

Come già detto, sono moltissimi gli alimenti che contengono l’ acido clorogenico, ma quello utilizzato più comunemente per la produzione di integratori è senza dubbio il caffè (in particolare la varietà Arabica). La lavorazione a cui vengono sottoposti i chicchi è tuttavia molto diversa da quella che tutti conosciamo e che consente di gustarci ogni mattina la classica bevanda.

Normalmente, infatti, i frutti della pianta del caffè vengono tostati (ossia sottoposti a un riscaldamento ad altissime temperature). Questo processo, purtroppo, distrugge la maggior parte delle sostanze nutritive presenti originariamente nei chicchi e, di conseguenza, ne riduce l’apporto nutrizionale.

Per questo motivo, per la produzione di acido clorogenico, i frutti vengono raccolti in fase di maturazione e spremuti per ottenere la sostanza desiderata, senza che vengano sottoposti a procedure a caldo. Proprio perchè non vengono “cotti”, spesso ci si riferisce ai chicchi parlando di caffè verde.

Dimagrire con l’ acido clorogenico

Negli ultimi tempi, sul mercato compaiono sempre più integratori alimentari completamente naturali che, secondo i produttori, aiutano le persone a perdere peso. Tra questi, uno che ha avuto molto successo è senza dubbio l’ acido clorogenico. Cerchiamo di capire come funziona e quali risultati si possono ottenere cominciando ad assumere questa sostanza.

Presente nella dieta di tutti i giorni

Molti dei principi attivi degli integratori dimagranti vengono sintetizzati in laboratorio (aprendo spesso delle discussioni riguardo alla loro sicurezza per la salute dell’uomo). Per questo, è normale chiedersi se la sostanza di cui stiamo parlando possa creare dei problemi. Forse non tutti sanno che l’acido clorogenico è costantemente presente sulle tavole degli italiani. Questa molecola, infatti, è un antiossidante appartenente alla famiglia dei polifenoli, compare in moltissimi alimenti come le patate, le prugne, le pesche e, in particolare, il caffè.
A questo punto la domanda potrebbe sorgere spontanea: se l’acido clorogenico aiuta a dimagrire, basta aumentare l’assunzione di cibi che lo contengono per ottenere gli effetti desiderati? La risposta, naturalmente, è no. Questo perchè per raggiungere il dosaggio di principio attivo sufficiente per favorire la perdita di peso, sarebbe necessario consumare circa due chili di prugne oppure dieci tazzine di caffè al giorno. È evidente che questa soluzione non è affatto praticabile.

Strumento per sconfiggere l’obesità

L’obesità è la piaga sociale del terzo millennio, nel mondo occidentale. Nei paesi più ricchi, infatti, l’alimentazione poco equilibrata e l’assenza di esercizio provocano spesso l’incontrollato aumento del peso corporeo. Per questo motivo, moltissime persone sono alla ricerca di una via che consenta loro di rimettersi in forma senza troppi sacrifici. A questo proposito, l’ acido clorogenico può essere la soluzione.
Questa sostanza, infatti, agisce direttamente sul metabolismo dei grassi e degli zuccheri, riducendone l’assorbimento e favorendone il consumo per la produzione di energia. In questo modo è possibile perdere peso in maniera più semplice e senza essere costretti a pesanti rinunce. E al momento non menzioniamo gli altri grandi benefici che l’ acido clorogenico può provocare all’organismo.

Proprietà

È tempo di capire cosa esattamente può fare l’ acido clorogenico per la nostra salute. Di seguito sono riportati i benefici più importanti di questa molecola.

La caratteristica che ha reso più diffuso il consumo di acido clorogenico nel mondo occidentale è senza dubbio il suo potere dimagrante. L’azione che svolge questa sostanza all’interno dell’organismo è triplice. Innanzitutto riduce l’assorbimento dei grassi: in particolare, permette il transito delle molecole lipidiche attraverso l’intestino senza che queste vengano assimilate. In secondo luogo, interviene nel metabolismo degli zuccheri, limitandone l’accumulo e diminuendone il rilascio in circolo (stabilizzando la glicemia). In questo modo, non solo favorisce il consumo dei grassi per la produzione di energia, ma abbassa radicalmente il rischio di contrarre il diabete di tipo II. Infine, accelera il metabolismo: aumenta, quindi, la velocità con cui le sostanze nutritive vengono bruciate durante i processi vitali.

In questo modo, l’acido clorogenico consente di tenere il peso sotto controllo, riducendo sensibilmente il rischio di obesità. Naturalmente, questa sostanza non può fare miracoli da sola, soprattutto se il grasso da smaltire è in grande quantità. In questo caso, per ottenere dei risultati degni di nota e, soprattutto, veloci, è necessario abbinare al consumo di acido clorogenico un radicale cambiamento al proprio stile di vita (in particolare, alimentazione sana e esercizio fisico).

Il cuore è il motore che permette all’uomo di vivere. Non c’è alcun dubbio riguardo l’importanza di proteggerlo e mantenerlo in salute. L’acido clorogenico può svolgere un ruolo molto importante, in questo senso. Infatti, è in grado di ridurre drasticamente i livelli sanguigni di colesterolo LDL (una molecola lipidica responsabile della formazione di placche fibrose sulle pareti dei vasi, che con il tempo possono aumentare il rischio di essere soggetti a ictus o infarto), mantenendo stabili quelli di colesterolo HDL (la controparte “buona”, che protegge il buon funzionamento del muscolo cardiaco e del sistema nervoso centrale).

Un altro importante fattore di rischio per la salute del cuore è l’ipertensione, di cui soffrono milioni di persone nel mondo. L’acido clorogenico, favorendo la perdita di peso (e quindi contrastando l’obesità) e riducendo il colesterolo, permette al sistema circolatorio di funzionare correttamente, diminuendo conseguentemente la pressione arteriosa e prevenendo così l’affaticamento cardiaco.

La concentrazione e l’attenzione sono molto importanti, sia nella vita lavorativa che in quella familiare. Spesso, ci si sente stanchi a causa delle fatiche di tutti i giorni. L’acido clorogenico, mantenendo alta la velocità del metabolismo, consente la produzione costante di energia. Di conseguenza, il cervello continua a ricevere nutrimento durante tutta la giornata e, in questo modo, si incrementa il rendimento e la produttività.

Diversi studi, inoltre, hanno dimostrato la capacità dell’acido clorogenico di migliorare sensibilmente la memoria (sia a breve sia a lungo termine). Pare che i risultati possano migliorare con il consumo di questa sostanza a lungo termine. Proprio per questa proprietà, gli scienziati ritengano che si possa tentare un approccio al trattamento dei sintomi del morbo di Alzheimer e di altre malattie neurologiche degenerative. Naturalmente non si parla di una cura vera e propria, ma di uno strumento per rallentarne il decorso.

L’acido clorogenico è uno dei più potenti antiossidanti presenti in natura. Queste molecole, sono in grado di sostenere l’azione del sistema immunitario nella lotta contro i radicali liberi, principale causa dell’invecchiamento cellulare. In questo modo, l’organismo si mantiene giovane e maggiormente in grado di difendersi contro gli agenti esterni (virus, batteri e tossine).

L’acido clorogenico si è rivelato particolarmente efficace per combattere la tosse, per prevenire alcune forme tumorali (cancro al colon e al fegato) e per proteggere la pelle dai raggi solari, mantenendola luminosa ed elastica più a lungo.

Recenti studi hanno dimostrato come l’assunzione regolare di acido clorogenico possa aiutare a gestire l’artrite reumatoide, un’infiammazione cronica delle articolazioni che può portare a invalidità permanente. I risultati della ricerca fanno pensare che questo principio attivo possa essere utilizzato come un efficace rimedio per ridurre i sintomi di questa patologia.

È stato osservato che l’acido clorogenico interviene direttamente in alcuni importanti processi metabolici dell’organismo umano. In particolare, agisce direttamente sul fegato, non solo accelerando la velocità con cui quest’organo consuma le sostanze nutritive assimilate per la produzione di energia, ma regolando il rilascio di glucosio nella circolazione (stabilizzando quindi la glicemia).

Inoltre, l’acido clorogenico influenza in modo determinante la digestione. Per essere più precisi, riduce l’assorbimento dei grassi e degli zuccheri da parte dell’intestino, permettendo il transito e l’eliminazione di questo tipo di nutrienti. In questo modo, di fatto, diminuisce l’apporto calorico di ogni pasto.

I radicali liberi sono molecole cariche elettricamente, che si formano normalmente come prodotto di scarto nelle normali reazioni chimiche all’interno dell’organismo. Il sole, lo smog e il fumo sono tra le principali cause esterne della formazione di queste particelle. Con il passare degli anni, i radicali liberi cominciano ad aumentare in numero, cominciando a danneggiare le cellule del corpo (tramite ossidazione) e, di conseguenza, provocando l’invecchiamento dei tessuti.

L’acido clorogenico, secondo gli scienziati, è uno dei più potenti antiossidanti presenti in natura. In parole più semplici, è in grado di neutralizzare i radicali liberi, riducendone l’impatto nocivo sull’organismo e, sostanzialmente, rallentandone i processi distruttivi. In questo modo, contribuisce a prevenire molte patologie legate al trascorrere degli anni.

Sei stanco del solito caffè? Prova I-Koffe Slim! Tinnamorerai

I-Koffe Slim è CONCEPITO in un unico gruppo di 4 ingredienti naturali, legati alla perdita di peso: Garcinia Cambogia,  Caffè verde,  Tè verde e Cromo piccolinato.

  • Diminuisce il bisogno di cibo
  • Diminuisce l’assorbimento dei grassi
  • Accelera il metabolismo
  • Regolarizza i livelli di zucchero nel sangue

Oltre la capacita di aiutare il corpo nella perdita di peso, gli ingredienti contenuti nel I-Koffe Slim, hanno innumerevoli proprietà benefiche su tutto l’organismo.

acido clorogenico

31.82 136.36 Acquista

2017-12-27T19:22:01+00:00